Bancomat violato con lo smartphone: la nuova frontiera degli attacchi informatici

Di Gianluca Lomuto per ilquotidianoitaliano.com del 20/03/2018

Guardate questo video che gli amici di Kaspersky ci hanno concesso. La telecamera inquadra uno sportello ATM, arriva una persona incappucciata, digita un codice sullo smartphone, e dal bancomat, come per magia, esce una mazzetta di banconote, senza nemmeno bisogno di mettere fisicamente le mani sul terminale. Non siamo in Italia per fortuna, il video però rende bene l’idea di cosa sia possibile fare oggi. È solo un esempio, ma gli attacchi che si susseguono in rete ogni secondo sono migliaia.

Virus, spam, phishing, mailbombing, attacco ddos, potremmo continuare all’infinito, i pericoli della rete sono dietro ogni angolo virtuale. Se un tempo l’imperativo era essere presenti nel modo digitale, oggi bisogna saperci stare senza rischiare di rimetterci le ossa, metaforicamente parlando.

 La European School of Banking Management, in occasione del ventennale di attività e della contestuale inaugurazione dell’Anno Accademico, ha organizzato a Bari la tavola rotonda “Attacchi informatici e Cyber Security: nuovi scenari per Banche e Società di giochi on line e scommesse”.

Massimiliano Bosco di Kaspersky Lab e Filippo Rossi di Joy System hanno illustrato la situazione attuale, ciò che è emerso non può far dormire sonni tranquilli a nessuno
Di tutto questo vi parleremo nei prossimi giorni con due interviste di approfondimento proprio a Filippo Rossi, di Joy System, e a Massimiliano Bosco, di Kaspersky.